Vivere l’emergenza COVID19 lontano dai propri affetti e dalla propria terra è sicuramente un’ulteriore sofferente complicazione. Tuttavia, l’esser nel cuore dell’Europa, a diretto contatto con differenti culture di decine di altri paesi del mondo, anch’essi alle prese con tale emergenza, offre un punto di vista unico sulla gestione politica di tale emergenza. Non v’è dubbio che la dialettica politica italiana si distingue nettamente per litigiosità, mistificazione della realtà e campanilismo partigiano che nulla avrebbe a che fare con la richiesta di un’unità d’intendi necessaria a fronteggiare una simile sfida. Se a questo