Ha il sapore di una esecuzione senza un processo. Condannato a morte con l’avvallo della Amministrazione un pioppo cresciuto rigoglioso a Gioia del Colle a ridosso di Via Federico II. Nessuna perizia tecnica indica una condizione di pericolosità per gli abitanti della zona o per la circolazione stradale, nessun indizio misurabile di cattivo stato di salute dell’albero. Non si capisce “cui prodest”. La deliberazione n.100 del 22.05.2020 non specifica la necessità e l’urgenza di tale provvedimento, che peserà oltretutto per diverse migliaia di euro sulle casse