Ha il sapore di una esecuzione senza un processo. Condannato a morte con l’avvallo della Amministrazione un pioppo cresciuto rigoglioso a Gioia del Colle a ridosso di Via Federico II. Nessuna perizia tecnica indica una condizione di pericolosità per gli abitanti della zona o per la circolazione stradale, nessun indizio misurabile di cattivo stato di salute dell’albero. Non si capisce “cui prodest”. La deliberazione n.100 del 22.05.2020 non specifica la necessità e l’urgenza di tale provvedimento, che peserà oltretutto per diverse migliaia di euro sulle casse

Con l’ingresso nella fase 2 di questa pandemia si moltiplicano gli appelli che invocano un cambiamento capitalizzato sulle evidenze ed esperienze di fronte alle quali il Coronavirus ci ha posti. Il lockdown è stato per tutti un momento di arresto che ha favorito uno sconvolgimento dei ritmi a cui eravamo abituati, una rimodulazione delle nostre vite a 360°, cosa che non è dispiaciuta alla natura che abbiamo visto riconquistare a pieno diritto i suoi spazi, persino in città che fino a pochi mesi fa erano